Il mondo della finanza e del risparmio personale è stato scosso negli ultimi anni dalla comparsa di un nuovo strumento che è stato ampiamente adottato da famiglie, singoli, professionisti, stranieri, figli, ecc

Stiamo parlando delle carte prepagate, ossia quelle carte di pagamento che non sono collegate a un vero conto bancario ma che possono effettuare operazioni molto simili alle tradizionali carte di credito.

Inizialmente c’erano pochissime scelte, dato che le carte prepagate venivano emesse da istituti “indipendenti” come ad esempio Poste Italiane, l’emittente della famosissima carta prepagata PostePay.

Il successo ottenuto con queste carte ricaricabili ha spinto le banche a proporre le proprie versioni di carta senza conto, sia ai propri clienti sia ai nuovi.

Le caratteristiche di una buona carta prepagata

A livello pratico, una carta prepagata è molto simile a una carta di credito.

Entrambe, generalmente, danno la possibilità al titolare di prelevare soldi contanti in qualsiasi parte del mondo, grazie agli sportelli ATM. Permettono di effettuare pagamenti, sia online che offline, danno la possibilità di effettuare e ricevere bonifici, e così via.

Le caratteristiche che differenziano le carte di credito sono le stesse che differenziano le carte prepagate. Alcuni aspetti fondamentali, infatti, sono:

  • Costo di emissione e costo annuale per il rinnovo
  • Costi e commissioni su prelievi, versamenti e pagamenti
  • Circuito d’appartenenza (es. Visa/MasterCard/Maestro)
  • Possibilità di pagare contactless
  • IBAN associato oppure no
  • Limite massimo di prelievo
  • Plafond massimo di ricarica
  • Operatività multivaluta

Non tutte le carte prepagate sono uguali. Alcune impongono limiti e costi molto stringenti, mentre altre sono particolarmente vantaggiose. Come fare per scegliere?

Le carte migliori del momento

Da un recente confronto sulle carte prepagate migliori è emerso che una carta ricaricabile, per essere di qualità, deve avere costi bassissimi, meglio se nulli. Deve essere dotata di tecnologia contactless, deve appartenere a circuiti internazionali certificati e deve dare ampie possibilità di utilizzo al possessore.

Quali carte, al momento, rispecchiano queste caratteristiche? Vediamone alcune:

  • HYPE Start: la carte prepagata HYPE che coniuga costi bassissimi con limiti operativi molto alti. È adatta a giovani, disoccupati, minorenni e professionisti che non hanno bisogno di carte black/gold
  • Carta ViaBuy: è una MasterCard con limiti ottimi, ma ha dei costi da considerare, per cui bisogna analizzare se le sue caratteristiche valgono il costo richiesto
  • [email protected] MasterCard: nonostante sia gratuita, è una delle prepagate MasterCard con limiti più alti sia in termini di prelievo giornaliero che di plafond, per cui è adatta a chi ha un potenziale di spese molto più elevato della media

Articoli correlati

Società e costume

Femminismo italiano: la Grande Incompiuta

In questo giorno 08 marzo 2011, il Ns. sito intende porgere il più grato e affettuoso omaggio a tutte le donne d’Italia e del mondo.di Giorgio Frabetti- Alle donne l’Italia è legata in modo specialissimo nella Leggi tutto…